Padre Silvy

Pagina 1 di 1

Un’estate lavoravo la sera presso un’edicola e quando staccavo alle 23 andavo in giro. Un giorno mi chiama il mio miglior amico dell’epoca per chiedermi se gli facevo un favore accompagnandolo in un locale. Il locale in questione era tipo pub in un posto bellissimo sugli scogli e isolato. In settimana facevano le serate  a tema e il venerdi sera era la serata dedicata ai gay. Il mio amico è gay e si era invaghito di un ragazzo che sapeva che il venerdì andava in quel locale. Accetto la proposta di accompagnare il mio amico e andiamo. Arrivati c’era veramente tantissima gente, i piu’ erano tutti gay profumati e abbronzati che ballavano in pista oppure bevevano seduti sugli scogli. Il mio amico trova il tizio che gli piaceva e si mettono fuori a parlare, io ero nella parte interna appoggiata al muro che guardavo questi ragazzi ballare e strusciarsi tra di loro. Ad un certo punto mi cade l’occhio e in mezzo alla pista vedo un ragazzo che conoscevo bene in quanto andavamo a scuola insieme e poi ci eravamo ritrovati per un periodo in una compagnia. Questo ragazzo sapevo che aveva iniziato il seminario perchè voleva diventare sacerdote per fare carriera, è sempre stato molto ambizioso e affamato di potere nel senso che in ogni ambito lui si imponeva come leader. Suonava della banda ed è diventato Direttore ecc.. tutto così. Comunque  guardo meglio e vedo che era in canottiera, con l’orecchino e i capelli dritti con le meches… rimango un po’ stupita e mi domandavo cosa ci facesse alla serata gay. Comunque dopo un po’ i nostri sguardi si incrociano alchè mi viene in contro dicendo “carissimaaaaaa, come và?- Hai visto dove sono capitato? Mamma mia quante pecorelle smarrite….” oltre che tutto profumato, oliato e scivoloso era anche mezzo ubriaco comunque l’ho salutato con i soliti convenevoli dopodichè lui ritorna a ballare e ho notato che in quel contesto era molto a proprio agio. Il mio amico quando siamo saliti in macchina per tornare indietro mi ha detto che secondo lui il mio “amico sacerdote” era gay conclamato. La settimana dopo il mio amico mi ripropone di tornare nello stesso locale e appena scesa la scalinata che portava sugli scogli chi ti becco?? Nuovamente padre Silvy il quale mi viene incontro e si mette a ridere alchè gli chiedo qualcosa del tipo “ma sei ritornato per redimere tutte queste pecorelle smarrite?” lui mi risponde “sciocchina!!” Poi passa qualche anno, e un giorno mentre attraversavo la strada una macchina si ferma e sento “carissimaaaaaa”…guardo ed era padre Silvy vesito con l’abito talare! Ci fermiamo un attimo a parlare del più e del meno e mi dice di essere diventato il parroco di un paese vicino…. e poi mi chiede “ti piacciono??” e mi indica dei gemelli inseriti nell’abito…dice “sono di Dolce &Gabbana!!” rispondo “apperò… è dura la vita di voi preti!” e lui risponde ridendo “durissssssima..” Morale della favola ha continuato a fare il sacerdote combinandone di ogni fichè alla fine l’hanno pizzicato sia in atteggiamenti ambigui sia con la droga  https://www.lastampa.it/imperia-sanremo/2020/07/10/news/l-ex-parroco-di-diano-borganzo-e-diano-s-pietro-sorpreso-dai-carabinieri-in-una-galleria-a-cervo-era-sospeso-1.39063643/  Dopo tanti anni che non lo vedevo piu’ poco tempo fà l’ho visto da lontano sul marciapiede, non so se non mi abbia vista o abbia fatto finta di non vedermi comunque sia era magrissimo, grigio in faccia e con un’andatura depressa. Amen.

 

Myriamz

Questo documento è di proprietà di https://significato.online/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Significato.Online. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
0

Aggiungi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome
Email
Sito Web

Vuoi aggiungere il tuo banner personalizzato? Scrivici a [email protected]