VACCINI IN FAMIGLIA

Pagina 1 di 1

In un periodo storico come il nostro, in cui tutto si muove per fare il lavaggio del cervello alle persone attraverso i più comuni e usati mezzi di comunicazione, sopravvivere alla propaganda messa in atto dal governo per spingere il popolo alla vaccinazione di massa non è stato facile per molti. Il sistema politico si è pulito il didietro con la Costituzione stracciandone gli articoli a suo piacimento. Così l’Italia non è più stata una Repubblica fondata sul lavoro ma sul Green pass, visto che lo stato, in modo vigliacco e coercitivo, ha creato questo certificato, rilasciato solo a chi si vaccinava con tante dosi quante erano quelle richieste dal governo. Se volevi lavorare, andare al cinema o al ristorante senza quel marchio non potevi farlo. La società si è spaccata in due. Da quando questa “pandemia” ha iniziato a monopolizzare la comunicazione e diventare un motivo utile allo stato per controllare e indirizzare la vita dei cittadini, avevo intuito sin da subito che l’idea era quella di portare tutti a vaccinarsi. Mi è sempre sembrato assurdo come avessero sfruttato questo virus per farci fare quello che volevano ed era chiaro che avevano un piano e che della salute delle persone non gliene era mai fregato nulla. I miei genitori, però, erano molto spaventati e come loro anche i miei suoceri. Ricordo che era il pranzo di Pasqua e io e mio marito diciamo a tutti di non vaccinarsi perché non è sicuro: diciamo a tutti che qualsiasi dubbio gli sarebbe mai venuto in futuro ci avrebbero dovuto chiamare per parlarne assieme e confrontarci. Tra tutti vedo mio padre scuro e silenzioso, il che è molto strano per lui che è estroverso, era pensieroso. Io, preoccupata. La cosa si chiude lì e non ne riparliamo più finché un giorno scopriamo per caso che i genitori di mio marito sono andati a vaccinarsi senza nemmeno dirci niente!!! Ci siamo rimasti malissimo non solo perché lo hanno fatto di nascosto, ma soprattutto per aver compreso la leggerezza con cui lo hanno fatto: ci hanno detto che i loro vicini di casa sono andati a farselo e così sono andati a farselo anche loro. Come fosse una gita in barca. Dopo la prima hanno fatto anche la seconda – sempre di nascosto – e poi han continuato perché sennò senza vaccino, “non puoi più fare niente”. Che dire… li abbiamo persi. La prima cosa che ho notato è che erano totalmente distratti e non seguivano assolutamente i discorsi che gli facevi, questo dà ai nervi ma non è più di tanto nocivo per gli altri. In questi ultimi mesi poi sono diventati apatici, pigri, lamentosi. Senza stimoli. La cosa che ho trovato terrificante è che ho notato quanto più spesso usano la parola “televisione”. Detta coì può sembrare una quisquilia, invece è inquietante perché ne sono diventati sempre più dipendenti. “Ma alla televisione dicono questo…”. Poi fanno dei discorsi assurdi e quando gli chiedi chi gliel’ha detto rispondono “la televisione”. Se poi si guarda l’oggetto in sé, si capisce che non è tanto quello quanto più ciò che ci sta dentro. Una sera ad esempio abbiamo messo un canale alternativo online collegato allo schermo: ho notato come non gli interessasse più. Uno è andato a dormire prestissimo, l’altra parlava. Se invece c’è un programma televisivo son tutti rapiti. Ho proprio percepito le menti assuefatte. Per il resto nessuno dei due è in ottima forma fisica o mentale. Mio padre mi ha detto che un giorno stava parlando con mio suocero e non ha capito bene cosa sia successo perché lui “guardava in giro”, l’ha descritto come assente, così l’ha lasciato lì e se n’è andato. Ma torniamo ai miei genitori… Erano sempre più preoccupati di controlli, divieti e quant’altro. Mia madre, che comunque pur avendo paura del virus si stava informando su canali alternativi, mi chiama e mi dice che mio padre le ha detto di prenotargli il vaccino: lei gli ha risposto che se vuole farlo se lo prenoti da solo! Questa mossa lo ha salvato. E la cosa strana è che ad un certo punto è successo qualcosa e ha iniziato a informarsi online più di lei, a ricercare informazioni sul passato, la storia, il governo mondiale, gli alieni… Adesso si informa e ha iniziato a ricercare tante informazioni, non solo sui vaccini, ma sulla vita dell’uomo in questo mondo. Mi ha detto: pensa te che ho scoperto queste cose da vecchio!!! Beh, piuttosto di farsi un vaccino senza farsi troppe domande, darsi una svegliata è molto meglio!

 

Tara

 

Questo documento è di proprietà di https://significato.online/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Significato.Online. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
0

Aggiungi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome
Email
Sito Web

Vuoi aggiungere il tuo banner personalizzato? Scrivici a [email protected]line