Un vaccino che distrugge il corpo, la mente e la vita

Pagina 1 di 2

Massimo Studente: Condivido di seguito alcune testimonianze sugli effetti avversi del vaccino, affinché, sommate e affiancate alle altre, possano contribuire a far sì che la verità non vada perduta e la gente possa ricordare il grave periodo di finta pandemia che abbiamo vissuto, quando non solo i nostri diritti fondamentali sono stati minacciati, ma anche la nostra stessa vita.

La prima testimonianza di cui vorrei parlare riguardo lo zio di un amico, un uomo anziano sulla settantina che ha sempre goduto di ottima salute. Il classico esempio di persona che sin da piccola poteva vantare una salute di ferro e che ha raggiunto la vecchiaia con un’energia e una vitalità non trascurabili. Le sue idee sulla farsa erano inizialmente molto neutrali, nel senso che sin dall’inizio non ha mai avuto alcun interesse né tantomeno paura del covid, anzi, pur rispettandole, era anche molto infastidito dalle misure sempre più severe e dittatoriali che venivano prese per arginare la finta minaccia di un virus mortale. Questa persona quindi ha continuato a vivere normalmente fino a quando non è stato imposto l’obbligo di vaccinazione, a cui almeno inizialmente era contrario. Nella famiglia di questo mio amico scoppiò ben presto una lite che finì per dividere diametralmente i membri tra chi era fermamente convinto dell’utilità e dell’importanza del vaccino e chi invece era totalmente in disaccordo e lo riteneva anche pericoloso, vista la sua natura sperimentale. In particolare, le più accanite pro-vax erano la madre e la sorella del mio amico, ovviamente convintissime della farsa, a livelli prossimi al fanatismo. Queste due insistettero fino allo sfinimento per far vaccinare lo zio del mio amico (il fratello di sua madre), riuscendo finalmente a convincerlo, dopo svariate discussioni. Nella famiglia del mio amico si vaccinarono tutti e immediatamente, nel giro di neanche una settimana, si ammalarono tutti “di covid” (ebbene sì, nonostante il vaccino decisero comunque di farsi il tampone che risultò positivo…) e da lì in poi fu un peggioramento continuo. Il mio amico si pentì, dopo la brutta batosta ricevuta in seguito alla prima dose, visto quanto stette male, di essersi vaccinato e non andò oltre, tutti gli altri membri della famiglia invece continuarono fino alla terza dose, rimanendo fermi nella folle convinzione che fosse efficace e utile a non ammalarsi. Quello che più di tutti soffrì di vari disturbi fu proprio lo zio del mio amico, che si indebolì sempre di più, arrivando a non riuscire nemmeno più a camminare nel giro di pochi mesi. La sua salute peggiorò tantissimo, divenne persino gobbo a causa dei dolori alla schiena comparsi praticamente dal nulla. Finché verso la fine dell’anno scorso venne ricoverato in ospedale a causa di un grave scompenso cardiaco che nel giro di meno di un mese lo portò alla morte. Da persona sanissima, che tutti erano convinti che avrebbe vissuto ancora a lungo, passò a stare malissimo a causa del vaccino, fino addirittura a morire. Le malattie non arrivano per caso, le persone non muoiono senza motivo nel giro di un mese se fino a poco prima erano perfettamente sane. Apriamo gli occhi e rendiamoci conto del genocidio che volevano mettere in atto con la scusa della campagna vaccinale!

Un’altra testimonianza che voglio raccontare riguarda ciò che è capitato alla ragazza di mio fratello, di 35 anni. Ci tengo a specificare che fino a prima della farsa covid non fumava, beveva pochissimo e solo occasionalmente e non si drogava. Sin da subito era convintissima della pericolosità del virus e ha sempre seguito alla lettera ogni direttiva (illegale) del governo. Stiamo parlando di una persona che metteva SEMPRE la mascherina, anche quando non c’era obbligo e non solo fuori casa ma addirittura quando andava a casa di altri, ad esempio per trovare amici o familiari. È scontato quindi che appena fu introdotto l’obbligo di vaccino corse subito a farsi iniettare il siero mortale e se almeno inizialmente agli occhi degli amici più stretti e di mio fratello sembrava non aver risentito di alcun effetto avverso, soprattutto dopo la terza dose sono cominciati i problemi, a livello mentale. Ha iniziato a diventare paranoica per qualsiasi cosa, a soffrire di ansia e a comportarsi in modo inspiegabile, oltre ad avere delle perdite di memoria.

 

Pagina 2 di 2

A inizio anno lei e mio fratello erano ormai sul punto di acquistare la casa in cui vivevano in affitto, andava tutto bene nel loro rapporto, ma da un giorno all’altro lei decise che non se la sentiva più di andare avanti con la relazione, che comunque si è trascinata per altri 2/3 mesi (durante i quali nel frattempo è diventata una fumatrice accanita), quando capitò un episodio molto particolare.
Una sera, mentre tornava a casa dal lavoro in macchina perse improvvisamente il controllo in una strada completamente deserta e andò a schiantarsi molto forte contro un’auto parcheggiata vicino al marciapiede, sfasciandola del tutto. Lei stessa non riuscì a spiegarsi cosa fosse successo ma ammise che sentì in quel momento di avere avuto una specie di vuoto mentale, come se non fosse più lucida e non avesse più il controllo di sé. Confessò in seguito che non era la prima volta che le capitava negli ultimi mesi, anzi le stava succedendo sempre più spesso, così come le perdite di memoria, anche se non si erano mai verificati incidenti. Dei vuoti improvvisi che potevano anche avere conseguenze molto gravi e che senza dubbio avrebbero potuto condurla alla morte, anche quello stesso giorno, se si fosse trovata su una strada più trafficata o in autostrada. Mio fratello ha spiegato che lei negli ultimi mesi era diventata irriconoscibile, non c’era nemmeno più comunicazione perché sembrava aver perso la testa. Una trasformazione improvvisa avvenuta, guarda caso, proprio in seguito alla vaccinazione, che questa volta ha colpito non tanto la salute fisica, ma piuttosto quella mentale.

L’ultima testimonianza riguarda invece la madre di un’amica, di circa 60 anni. Per lei i problemi sono iniziati sin dalla prima dose, in seguito alla quale ha riscontrato uno strano dolore alle gambe e ai piedi, che le rendeva difficile camminare, oltre a una grande spossatezza. Dopo la seconda dose i sintomi sono aumentati, perché si sono aggiunti degli sbalzi di pressione, tachicardia e problemi alla vista. Il tutto è avvenuto sempre sotto controllo medico, dove le veniva ripetuto costantemente che non vi era alcuna correlazione con il vaccino. È subito dopo la terza dose che ha iniziato a stare veramente male: i dolori a gambe e piedi sono aumentati e non è più riuscita a camminare, aveva un picco glicemico elevatissimo che però non le è stato diagnosticato subito in quanto non era diabetica ma soprattutto le è venuta un’infezione a un piede con cancrena alle dita. A quel punto l’hanno ricoverata e le hanno diagnosticato appunto un diabete gravissimo (comparso praticamente dal nulla, siccome “non c’era correlazione con il vaccino”!) con conseguente compromissione di altri organi, come fegato, reni e cuore. L’infezione è andata in brevissimo tempo (si parla di pochi giorni dopo il ricovero) in setticemia e l’unica soluzione era a quel punto amputare il piede. Non fecero però in tempo perché nel giro di una settimana è andata in coma ed è morta esattamente il decimo giorno dal ricovero. Aggiungo infine che tutto questo la mia amica l’ha potuto sapere solo successivamente a forza di insistere con i medici per ottenere risposte, perché durante il ricovero in ospedale non facevano entrare nessuno in reparto, nemmeno i parenti più stretti, come lei appunto. Il peggioramento dei sintomi e la morte sono avvenuti in modo così rapido da lasciare molto turbati i suoi familiari, che mai avevano assistito a qualcosa del genere.

 

Massimo

Questo documento è di proprietà di https://significato.online/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Significato.Online. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
0

Aggiungi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome
Email
Sito Web

Vuoi aggiungere il tuo banner personalizzato? Scrivici a [email protected]