La depressione di A.

Pagina 1 di 1

Questa testimonianza riguarda un’altra parente, di 69 anni. Nonostante fosse dubbiosa, che è una condizione iniziale che ho potuto notare in molte persone, A. si sottopose all’inoculazione della prima dose, e poi della seconda, prima in estate e poi ad ottobre 2021. A. era in pensione, quindi in quel periodo non vi erano obblighi per lei (ribadendo che sono comunque illegali e da non rispettare). Era una persona normale, né particolarmente attiva ma nemmeno rinchiusa in sé stessa. Ben presto cominciò a dare segni di forte apatia, tanto è vero che quando la incontravamo io e mia madre, praticamente non parlava, lasciando parlare solo il marito. Già in quel momento gli indizi erano forti, ma quello che accadde in seguito fu un perfetto esempio di quanto il siero distrugga non solo il fisico, ma anche l’emotività della persona. Del resto si tratta di un’arma volta ad uccidere la Coscienza! Così, con l’avanzare delle settimane, A. cominciò sempre più ad accusare i sintomi di una forte depressione, che lei stessa ammise. Già vari anni prima aveva avuto la stessa malattia, ma gli effetti di questa furono molto gravi. Quando ‘parlava’ con mia madre era praticamente una conversazione a senso unico in cui lei si limitava a pronunciare monosillabi intervallati da lunghe pause silenziose, e pianti singhiozzati. Dopo del tempo perdemmo praticamente i contatti con lei. Non si sentiva più, e le uniche notizie le avevamo dalla figlia o da chi la incrociava vicino casa sua. E non erano belle notizie. La figlia raccontava infatti che A. passava la giornata a guardare il vuoto, e mentre prima era solita passare del tempo giocando con la nipotina, ora la fissava con sguardo spento e senza far cenno alla minima reazione. Un altro parente alla lontana ci raccontò di averla vista mentre lui era in macchina e passava sulla strada di casa sua. La descrisse con le sembianze di un fantasma, dalla pelle pallida e i capelli bianchi. Ultimamente A. ha cercato di riprendere i rapporti con mia madre, ma gli strascichi e gli effetti della depressione sono ancora ben percepibili in lei. Esempi come quello di A. reputo siano utili, purtroppo, per comprendere davvero quanto questo farmaco sierologico chiamato vaccino che moltissima gente è stata obbligata a somministrarsi, influisca terribilmente sulla Coscienza, azzerando la spinta vitale che ci rende esseri umani.

 

Riccardob

 

Questo documento è di proprietà di https://significato.online/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Significato.Online. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
0

Aggiungi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome
Email
Sito Web

Vuoi aggiungere il tuo banner personalizzato? Scrivici a [email protected]