Guarire con metodi naturali si può: ho dato ossigeno alla mia vita

Pagina 1 su 4

Ho sempre creduto in qualcosa di Superiore, come tanti del resto, piano piano aprendo la mente e seguendo determinati insegnamenti sempre di più ho cominciato anche a credere che siamo il frutto delle nostre convinzioni, che la nostra realtà la creiamo noi, focalizzandoci con intenzione su determinati pensieri.

Una esperienza di Vita qualche tempo fa mi ha portato a stare male, prima emotivamente ha ferito la mia Anima poi ferite anche sul corpo, mi ha fatto scaturire una brutta colite ulcerosa. Da quasi 5 anni ci convivo. Dalla prima volta che sono stata male l’ho curata col cortisone e antinfiammatori, ma non era una vera e propria cura, i farmaci tendono solo a bloccare il sintomo, ma se non si arriva alla causa non se ne esce. Sono Siciliana, per lavoro mi ero spostata al Nord, e con fatica stavo cercando di integrarmi. Ho sempre avuto la predisposizione verso il prossimo, cercare di fare stare bene gli altri sia con parole, che anche a livello fisico, sono sempre stata attratta dalle tecniche del massaggio olistico, dalle mie parti diciamo che la cultura del rilassare corpo, mente e anche lo spirito ancora è lontana, cosi ho deciso di frequentare un corso a Milano dove la gente è piu aperta a queste cose. Incontro belle persone, facciamo gruppo, pensavo di aver trovato la mia strada e poter finalmente aiutare gli altri a stare meglio con la mia passione. Ma a gennaio del 2016 i miei sogni si sono spezzati, ho avuto una brutta recidiva, non ero tornata a casa per le feste natalizie e ho passato il Capodanno in ospedale da sola, mi dimettono dopo un giorno, con cortisone e la solita terapia, ma i giorni passavano ed io stavo sempre male. Mi propongono una terapia biologica sperimentale, (il termine biologico in questo caso è un po’ ingannevole) diciamo che dovevo fare da cavia per provare un nuovo farmaco, anche se sono sempre stata contro i farmaci perchè sono consapevole che fanno più danni che bene, presa dalla disperazione ho accettato. Con tutti i rischi che comportava quella scelta. Il cortisone che mi avevano prescritto piano piano stava togliendo l’infiammazione, e quindi quando ho fatto l’esame di colonscopia non risultavo gravissima per cui non sono rientrata tra quelli che potevano “usufruire” del nuovo farmaco in sperimentazione, adesso ringrazio il Cielo che sia andata così. Evidentemente lassù mi vogliono bene.

Passa il tempo ma io comunque sto ancora male, e così mi propongono un’altra terapia biologica già in commercio. Accetto di nuovo, con la convinzione che non era una bella idea, ma con la speranza di stare meglio. C’era un programma da seguire con delle date specifiche. Programmiamo la prima infusione, tutto ok. La prossima doveva essere dopo un tot di tempo prestabilito. Nel frattempo invece di migliorare peggioravo. Così prima della seconda infusione sono finita ricoverata di nuovo, stavolta per un mese, sempre a Milano e sempre da sola. Sembrava un incubo, dimagrivo a vista d’occhio, ma non mollavo. I medici caricavano farmaci di tutti i tipi, anche psicofarmaci che io buttavo nel gabinetto. Sentivo che come mi stavano gestendo non era la cosa giusta per me, non mi consigliavano nemmeno l’alimentazione giusta, dichiaravano che il cibo non c’entrava niente con il problema e mi passavano di tutto, ed io puntualmente stavo peggio. Nel frattempo arriva la data della seconda infusione mentre ero ricoverata, preparano il tutto, mi mettono la flebo dopo 3 o 4 minuti mi comincia a mancare il respiro, mi sento il viso tirare, e non capisco più niente, ho avuto il tempo di gridare aiuto, avevo avuto uno shock anafilattico. Dopo avermi fatta riprendere mi volevano rimettere la flebo per continuare l’infusione sospesa. Io ho rifiutato categoricamente, non intendevo più farmi mettere quella roba dentro di me. Il mio corpo mi dava segnali, rifiutava la medicina, e questo succedeva forse anche per tutte le mie convinzioni contro i farmaci e contro tutta la gestione della situazione. Non ce la facevo più. Pregavo. Meditavo. Chiedevo segni. Aiuto. Ma non avevo più la forza. Volevo solo ritornarmene a Casa Mia. I medici mi dicevano che non rispondevo ai farmaci, che l’ultima soluzione oltre alla terapia biologica era l’intervento, i medici parlano per statistiche, si basano sulle percentuali. Non avevo nessuna voglia di farmi mettere le mani addosso, e farmi togliere parte del mio corpo.

Pagina 2 su 4

Così quando i medici hanno capito che io non avrei collaborato, e rinfacciandomi pure che avevo fatto buttare loro € 1.000 di medicina, perchè non ho voluto continuare più l’infusione sospesa per lo shock, mi hanno detto che non potevano più tenermi e che mi avrebbero dimessa. Da un lato ringraziavo il Cielo, dall’altro pensavo “e adesso come faccio?”

Mi sono organizzata e me ne sono ritornata a casa dai miei. Casa dolce Casa. A fine giugno ero ritornata nella mia amata e soleggiata Sicilia. Una volta a casa ho cominciato a farmi mille domande. Perché è successo questo? Perché non ho potuto più continuare il cammino olistico per il quale mi sentivo chiamata? Come mai a tutti quelli con cui parlavo la stessa medicina faceva stare bene e a me invece ha fatto vedere le stelline?

I medici prima di dimettermi mi hanno indicato un ospedale nella mia provincia dove mi potevano seguire. Non ci sono voluta andare. Non avevo nessuna intenzione di prendere altri farmaci pesanti ne tanto meno sentirmi dire che l’unica soluzione era l’operazione. La mia testa diceva niente più medici, niente più medicine pesanti. I miei genitori, i miei parenti mi prendevano per matta. Ma io ero convinta di quello che dicevo. I farmaci mi stavano rovinando sempre di più. Mi stavano indebolendo. In un mese ero dimagrita 10 kg. Già sono uno scricciolo di mio. Stavo diventando trasparente.

Rabbia e tristezza si stavano impossessando di me. I miei genitori erano disperati perchè non vedevano nessun miglioramento. E a me dispiaceva più per loro che si sentivano impotenti, che per me. A volte facevo pensieri che non si dovrebbero fare, di sconfitta, di rinuncia. Ma allo stesso tempo qualcosa mi diceva di non perdere la Speranza qualcosa sarebbe cambiato. Stavo perdendo le forze fisiche cosi alla fine decisi di andare da un medico tradizionale, questa volta il medico mi parlava in modo diverso da quelli avuti finora, era contro i farmaci pesanti e in più mi disse che si poteva anche guarire. La Speranza si era accesa ancora di più. Qualcosa di diverso già si stava manifestando. Sul mio cammino un medico dalle vedute diverse dal normale protocollo.

Mi prescrisse una terapia di farmaci tradizionali che iniziai con un altro spirito. Non rispondevo bene a quelli e cambiò farmaco. Il secondo sembrava andare un po’ meglio. Ma i tempi erano lunghi. Passai tutta l’estate dentro casa col mare a 3 minuti da casa mia. Dentro di me ripetevo “fede e pazienza”.

Credo nell’autoguarigione del corpo. Il corpo ha il potere di guarirsi da solo se messo nelle giuste condizioni di poterlo fare. Se ci tagliamo il corpo si autocicatrizza, se ci rompiamo un osso con un po’ di tempo si rinsalda, ma questo può succedere solo se il corpo è messo in condizioni di farlo in modo naturale, con le proprie potenzialità. Siamo una macchina perfetta che ha bisogno solo di essere messa nelle giuste condizioni per poter camminare sulla strada della Vita. In concomitanza con la terapia tradizionale avevo consultato un altro medico e inserito una terapia omeopatica, ma purtroppo senza nessun risultato.

Nel frattempo un cugino di mio padre lo informò di un suo nipote medico, che lavora a Milano e che si stava avviando anche nella nostra zona e che sarebbe sceso di lì a poco. Mi si accese una lampadina. A Milano un mio amico viveva in condivisione con un ragazzo medico siciliano anche lui, di cui mi aveva dato il contatto e ci avevo parlato per telefono, la voce mi aveva subito trasmesso fiducia, il modo in cui parlava, come mi ascoltava, volevo tanto poter essere seguita da lui ma purtroppo ho dovuto rimandare l’appuntamento perchè in quel mese non ce la facevo con le spese e non volevo chiedere niente ai miei genitori.

Pagina 3 su 4

Poi mi sono sentita male e sono dovuta ritornare in Sicilia.

Il “caso” volle che era proprio lui il giovane Dottore nipote del cugino di mio padre. Che giro! Volevo tanto essere seguita da quel ragazzo e così avevo avuto una seconda opportunità. La pensava come me, mi diceva di ascoltare il mio corpo, di fare esercizi di rilassamento corpo e mente, di cambiare alimentazione, di eliminare alcuni cibi, e che dovevo disintossicare il mio corpo, dovevo creare un ambiente alcalino per le cellule. Seguivo le sue indicazioni perchè le sentivo mie. Mi dava la conferma che quello in cui credevo era giusto. Tutti i tasselli cominciavano ad incastrarsi. E le coincidenze che mi si presentavano mi stavano dicendo che ero sulla strada giusta.

Poi un bel giorno di nuovo il “caso” mi ha messo davanti la conoscenza di una formula segreta esclusiva proveniente dall’America che aiuta a disintossicare il corpo, rigenerare e nutrire le cellule. E’ un rigeneratore cellulare che tramite un processo crea nell’organismo Ossigeno Nascente, 100% naturale. Velocizza l’azione del farmaco eliminando gli effetti collaterali delle terapie e mette l’organismo in condizioni di guarire con i propri sforzi. Dentro di me non ho avuto dubbi. Era un altro tassello da inserire. Mi sono subito fidata di quello che sentivo. E cosi l’ho voluto provare. Non ho abbandonato la terapia medica perchè non posso per adesso. Ma già da subito il corpo con una sola goccia ha cominciato a reagire. Il prodotto essendo naturale ha bisogno di più tempo per arrivare ad un livello ottimale a differenza dei farmaci chimici che hanno effetto immediato di guarigione illusoria con ulteriori danni agli organi sani. Sto riprendendo peso perchè mi aiuta ad assorbire i nutrienti, la qualità di vita mi è migliorata tantissimo, mi sento meglio fisicamente, l’umore mi è cambiato, perchè lavora su tutti i sistemi e quindi anche sul sistema nervoso, mi ha aumentato le frequenze vibratorie degli organi, la concentrazione è migliorata, non ho più dolori alle ossa, mi sta regolando il ciclo che non ho avuto per 4 mesi perchè il corpo si era messo in difesa, e mi sta regolando tutto quello che c’era che non andava perchè lavora su tutto l’organismo, lavora direttamente sulla cellula. Va direttamente alla causa, dove il corpo più lo richiede. A differenza del farmaco va a guarire non a bloccare il sintomo che dopo si ripresenta. Mi ha bloccato la caduta dei capelli causata dal cortisone. Mi sta rinforzando il sistema immunitario buttato giù sempre dal cortisone. La pelle è più luminosa. Le unghie si sono fortificate. Sono più energica. E non prendo più il gastroprotettore che dovevo prendere per proteggermi dai farmaci, quando lo sospendevo cominciavo ad avere bruciore che adesso non ho più.

È una formula che può essere usata da tutti indistintamente dall’età, può essere usato anche sugli animali e sulle piante, e per qualsiasi tipo di patologia anche grave dato che va ad ossigenare le cellule. Può essere usato sia orale che anche per uso topico per la bellezza esteriore. C’è ancora da lavorare su di me ma ho migliorato altamente tante cose, sto cominciando a mangiare qualcosina in più senza esagerare. Ho trovato un lavoro part-time e sto riuscendo a tenermelo, visto che ne ho persi 2 a causa di questo problema. Sto riprendendo in mano la mia vita e quest’estate andrò tutti i giorni al mare per recuperare il tempo perso e sono sicura che con la pazienza eliminerò del tutto i farmaci come ho fatto col gastroprotettore. Vedendo i benefici avuti su di me, l’ho fatto prendere anche a mia madre, lei ha notato che adesso mangia tranquillamente le fritture, prima sentiva il bruciore allo stomaco, si sono rinforzati i capelli, e adesso il suo obiettivo è togliere la pillola che prende per la pressione perchè va a regolare anche il sistema circolatorio. Su mio padre lo abbiamo usato a livello topico un paio di volte sulla testa per l’arrossamento solare, perchè va a rinfrescare e rigenerare la parte, e una sera ho notato una peluria che non esisteva più da ormai 20 anni sulla parte calva. Il prodotto ha stimolato la ricrescita del pelo.

Pagina 4 su 4

Avevo capito che il prodotto era eccezionale ma sono rimasta sbalordita quando ho visto quei piccoli peletti sulla testa di mio padre, ho riso per mezz’ora ma sono stata contenta di vedere quello che può fare. Non è una cura è un sistema. Aiuta il corpo a rigenerarsi da solo. Bloccando il processo di invecchiamento.

Entusiasta dei benefici visti il mio desiderio di poter aiutare gli altri adesso l’ho realizzato in modo diverso ma con risultati maggiori, ho deciso di collaborare e farlo conoscere a più gente possibile, in Italia è poco conosciuto e non si trova nelle farmacie. C’è gente che adesso vive meglio grazie a questa formula secondo me unica, che provano ad imitare ma che non dà gli stessi risultati.

Non tutti hanno il coraggio di credere a quello che racconto, sono scettici, e mi spiace per loro, la gente ormai vive con rassegnazione e si convince che quello che dicono i medici non possa mutare. Nella vita tutto può cambiare come da sani ci si può ammalare, da ammalati ci si può guarire basta credere che può essere possibile.

Tutto questo per dire che non bisogna mai perdere la speranza, bisogna credere in se stessi e in quello che si sente nel profondo senza farsi imporre quello che dicono gli altri, che tutto ciò in cui credi e che desideri davvero col Cuore col tempo prima o poi trova la strada per raggiungerti e si manifesta davanti ai tuoi occhi, e che non tutto il male viene per nuocere, le strade per il bene sono davvero infinite e inaspettate. Le mille domande che mi ponevo hanno avuto col tempo una risposta. Da un dolore e dalla sofferenza può nascere qualcosa di buono. Spero di fare tanto bene grazie a questo mio nuovo impegno e questa mia esperienza e conoscenza in più.

Grazie per avermi dato la possibilità di far conoscere l’esistenza di questa opportunità di poter migliorare la propria Vita.

 

Giusy A.

 

Questo documento è di proprietà di https://significato.online/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Significato.Online. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
6+

Vuoi aggiungere il tuo banner personalizzato? Scrivici a [email protected]

8 Commenti

  1. Grazie sono molto curiosa di saperne di piu su questo prodotto naturale 🙂

    • Ciao si, con piacere, mi puoi trovare su skype sono Angeljou oppure su FB 🙂

  2. Io soffro di colite da 20 anni.
    Per anni e anni ho provato di tutto… ma da mesi ho deciso di “sentire” il mio corpo… e da lì ho capito che il mio problema era la caffeina.
    Ho tolto dalla dieta ogni tipo di caffeina e derivati (non solo caffè ma anche cocacola ecc..) nonchè caramelle e chewgum che assumevo dopo aver smesso di fumare.
    Risultato: zero problemi intestinali da due mesi.
    Impara ad ascoltare il tuo corpo e troverai il rimedio senza assumere nulla.
    Un abbraccio.
    Janpy

    • Ciao tu sei Janpy con la N 😀 si lo so cosa intendi, ma è tutto naturale e mette il corpo in condizioni di proteggersi da solo come deve fare. 🙂 Certo che seguo anche una alimentazione molto molto leggera, al momento non posso eccedere ma pian pianino mi riprendo tutto 😀

  3. I miei complimenti Giusy per la Tua forza di volontà e per la capacità di sentire il corpo, non è una cosa semplice da mettere in atto, non so quale sia e cosa è questo prodotto che usi, ma credo che sia arrivato a Te perché “lo volevi e lo aspettavi”, buona guarigione

    • Grazie Paolo, si lo penso anche io 🙂 difatti cerco di dare una ragione sempre a tutto grazie mille 🙂

  4. Ciao mi fai sapere di più sul prodotto, ho un’artrite psoriasica

    • Ciao Francesco, ero convinta di averti risposto ma forse non ho salvato il commento, puoi trovarmi su skype sono Angeljou oppure su FB 🙂

Aggiungi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome
Email
Sito Web