Dipingere: la magia dei colori

Pagina 1 su 2

Dipingo per passione, per la gioia che mi dà riempirmi gli occhi di colore. Di tutti i dipinti realizzati, molti li ho a casa, molti li ho regalati, pochi li ho venduti, ma non si può descrivere con quanto orgoglio e soddisfazione.
Sono fortunata, ho sempre saputo disegnare fin da bambina, una cosa che è risaltata agli occhi di tutti i maestri che ho avuto alle elementari e medie, motivo per il quale i miei genitori mi hanno permesso di fare il Liceo Artistico. È stato meraviglioso poter modellare la creta, ritrarre modelle nude a carboncino, imparare a fare moduli per la materia di Ornato e progettare la prospettiva nella materia di Architettura (chissà forse per questo mi è venuto facile diventare modellista di abbigliamento!) e tanto mi ha aiutata a sviluppare la mia creatività anche la sartoria di mia madre, ma la cosa che mi dà più soddisfazione in assoluto è creare un dipinto.
Io parto dal nulla, dal lenzuolo bianco del “corredo di mammà”, quelle lenzuola di cotone di una volta, con la trama fitta fitta.
Una volta decise le misure del dipinto che ho deciso di fare, taglio il lenzuolo a misura, calcolando i 3 centimetri del bordo laterale del telaio di legno più altri 3 centimetri da ripiegare all’interno. Preparo la mistura magica di 1/3 di cemento, 1/3 di colla vinilica ed 1/3 di acqua e la spennello sulla tela, tralasciando i 3 centimetri che ripiegano all’interno.
Poi preparo il telaio, tagliando a misura i listelli di legno (veramente lo faccio fare a mio marito perché quella macchina con la sega l’ho acquistata ma mi fa paura) e poi li assemblo con la sparapunti. E quindi una volta asciugata la tela cementata, ci passo con la carta vetro per togliere le più grosse asperità, stiro la tela e parto con il disegno a matita.
Confesso di non essere ancora in grado di immaginare una figura e realizzarla, parto sempre da un’immagine stampata su foglio A4 che poi vado a personalizzare.
A volte copio di sana pianta dipinti di autore, qualcuno mi è pure riuscito abbastanza bene.
Una volta finito il disegno si parte con la magia. Utilizzo colori acrilici, usando solo i 5 colori base (giallo primario, magenta, blu ciano, nero e bianco) poiché adoro mescolare i colori fino a trovare la tinta che cercavo o che esce fuori inaspettatamente così come mi piace.
Una volta terminato il dipinto, gli poggio sopra il telaio centrandolo, prendo i segni sul rovescio per poterlo posizionare, scarto gli angoli dal lenzuolo lasciandogli un po’ di tessuto per ripiegare in pulito, stiro il dipinto al rovescio e poi vado a “tirarlo” ancora caldo intorno al telaio, bloccando il dipinto all’interno con la sparapunti.
Lo firmo, ritocco eventuali angoli rovinati nel montaggio, aspetto che asciughi e lo proteggo con un prodotto vetrificante lucido, che mi permette di poterci passare in futuro un panno umido per pulirlo dalla polvere.
Da un po’ di tempo ho aggiunto uno strato di PVC rigido tra il telaio e la tela, per far sì che il dipinto diventi indeformabile e quindi indistruttibile.
Utilizzo mille pennelli, alcuni usati, alcuni nuovi, alcuni spennati ma ancora buoni ma soprattutto sfumo con le dita, con il dorso della mano. Non so più cosa voglia dire mettere lo smalto alle unghie da circa 5 anni, da quando ho ripreso questa passione, ho tantissimi vestiti rovinati dal colore, ma non m’importa. Sono troppo felice di colorare, dare forma, creare e poi magari regalare il quadro a qualcuno, un pezzo di me che entra in un’ altra casa, che viene guardato, scrutato, amato da qualcun’altro.

Pagina 2 su 2

Per me è un onore sapere che qualcuno gode della vista di un mio dipinto, ma soprattutto che ha accettato di appenderlo in casa sua. Quando dipingo il tempo scorre veloce, la mente riesce a stare in silenzio, tutta intenta nel riuscire a guidare la mano nel modo giusto. Credo che sia stata la mia prima forma di meditazione in assoluto. Ore e ore di godimento per gli occhi e per il cuore, sogno di dipingere per mestiere, ma mai sarà bello come in questo momento, dove dipingo per pura passione ed amore per i colori.

 

Daniela M.

 

Questo documento è di proprietà di https://significato.online/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Significato.Online. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
 
7+

Vuoi aggiungere il tuo banner personalizzato? Scrivici a [email protected]

2 Commenti

  1. Grazie, davvero un bellissimo articolo!

  2. che bello, ho sentito tutto il tuo sentimento di passione per provi per questa tua passione, deve essere un hobby a te molto caro 🙂 coltivalo sempre e se vuoi raccontaci qualcosa di più su questa tua passione, mi farebbe piacere leggerlo 🙂 grazie!

Aggiungi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome
Email
Sito Web