Consigli utili prima di prendere un cane

Pagina 1 su 2

Prima di adottare un cane, è necessario come prima cosa riflettere su alcuni punti importanti per evitare di incappare in errori che possono portare a non essere più in grado di gestirlo. Decidere di prendere un cane non è da considerare uno sfizio per far contenti i propri figli se non si è davvero interessati a crescerlo e ad accudirlo.

– Assicurarsi di essere pronti ad accudire un animale

Prima di tutto occorre essere pronti. Dopo essersi accertati che nessuno in casa soffra di reazioni allergiche ai cani, è importante considerare che avere un animale da compagnia nella propria vita comporta molte attenzioni e costi, quindi prima di tutto, se si vuole garantire una vita sana e dignitosa per il proprio cane, è bene considerare il proprio aspetto economico, valutando se si è in grado di coprire tutti i costi riguardanti i suoi viveri, le cure e gli accessori vari (guinzaglio, cucce, spazzole ecc.). I cani, inoltre, possono sviluppare ansia da separazione e avere comportamenti anomali quando si sentono abbandonati. Se i propri orari lavorativi dovessero prevedere lunghi periodi di assenza da casa, forse non è il momento adatto per prendere un cane. Attenzione, questo non vuol dire che i cani non possono stare a casa da soli, anzi, a chiunque può capitare di assentarsi da casa per alcune ore, perciò bisognerà educarlo alle proprie assenze, purché, come precedentemente detto, non siano eccessivamente lunghe.

– Avere pazienza

Un altro aspetto da non sottovalutare è avere pazienza, specialmente se si decide di prendere un cucciolo piuttosto che un cane già adulto. Un cane appena arrivato nella sua nuova casa ha bisogno prima di tutto di ambientarsi e di capire quali sono i suoi spazi (ad esempio dove fare i suoi bisogni), quindi non bisogna pretendere che in pochi giorni sappia già cosa fare o non deve fare, occorre prima di tutto abituarlo, evitando sculacciate con il classico giornale che possono, a mio parere, spaventare il cane, specie se è ancora piccolo. Consiglierei, piuttosto, una volta che il cane si è ambientato  nella nuova casa, di dirgli un secco “NO” quando ha comportamenti sbagliati, e di premiarlo con il suo cibo preferito o fargli delle coccole quando invece si comporta bene e/o impara ciò che gli è stato insegnato. Se lo becchiamo fare i suoi bisogni nel posto sbagliato, consiglio di prenderlo e portarlo in quello che noi abbiamo deciso sarà il suo spazio dei bisogni. Volta dopo volta, imparerà ad associare questo luogo ai suoi bisogni evitando di evacuare altrove. Per i cuccioli, occorre considerare che nei primi mesi (all’incirca fino ai 4/6), esattamente come un neonato, non sarà in grado di trattenersi, quindi per i primi tempi, bisognerà avere pazienza e non dimostrarsi aggressivi.

– Riflettere bene sulla razza che si vuole prendere

Ogni cane ha delle precise esigenze, che sia di razza o non. È molto importante informarsi sulla tipologia di cane che si desidera, valutando se sono adatti a vivere nel proprio ambiente casalingo. Se si vive in appartamento è importante come primissima cosa valutare se nel proprio condominio è possibile tenere animali domestici, e quale tipologia di cane permette di ospitare. In generale negli appartamenti si adattano meglio i cani di piccola taglia, mentre quelli di media e grande taglia si adegueranno meglio nelle case con un bel giardino o un terrazzo dove poter condurre attività fisica.

Pagina 2 su 2

Valuta la possibilità di prendere un cane in canile piuttosto che in allevamento

Se non si ha particolari preferenze sul tipo di razza, consiglio di non sottovalutare l’idea di prendere un cane in canile. Prima dell’adozione, è importante fare molte domande al personale del canile per conoscere la storia di quel preciso cane che si è scelto, in modo da poter valutare se è adatto a vivere secondo i propri ritmi di vita, e soprattutto se deve seguire delle cure mediche in particolare.

Se hai dei dubbi, sappi che il veterinario può dare dei consigli anche in fase di scelta del proprio cane, perché il futuro con lui possa essere stimolante e piacevole.

 

Chiara C.

 

Questo documento è di proprietà di https://significato.online/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Significato.Online. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
6+

Vuoi aggiungere il tuo banner personalizzato? Scrivici a [email protected]

4 Commenti

  1. è sorprendente come le informazioni ti arrivano proprio nel momento giusto! Proprio in questi giorni stavo riflettendo seriamente sulla decisione di prendere un cane, dato che sono un’amante degli animali e ne ho sempre avuto uno. Se non si ha la possibilità di prendere un cane si potrebbe valutare anche la possibilità di fare la dogsitter come ho fatto io, in questo modo stai a contatto con i cani e avrai anche un guadagno.
    Consiglio a tutti quelli che decidono di adottare un cane di prenderlo dal canile perchè ci sono cani che passano anni e anni in quel posto in attesa di trovare una famiglia, e magari stavano aspettando proprio te 🙂 Purtroppo il canile non è un ambiente del tutto adatto ai cani, che si trovano rinchiusi in una gabbia solo perchè qualcuno ha deciso che non li voleva più e li ha abbandonati. Avendo fatto volontariato in un canile ho capito che le risorse economiche sono poche e lo sono anche gli spazi disponibili: i recinti sono tutti attaccati e i cani vivono in uno stato continuo di stress e agitazione, dato che ci sono sempre persone che passano e qualche cane che abbaia e che poi contagia anche gli altri. Con questo non voglio dire che non vengono trattati bene in canile, anzi, ma vi assicuro che se deciderete di portarlo a casa vostra e offrirgli il vostro amore, vi sarà riconoscente per tutta la vita <3

  2. Molto interessante e utile questo articolo, anche io appena potrò prenderò un cane e sicuramente seguirò questi preziosi consigli!
    Grazie Chiara!

  3. sono assolutamente d’accordo. Anche la mia famiglia quando ha preso un cucciolo non ha fatto bene i conti e abbiamo avuto alcuni problemini per trovare il giusto equilibrio. Ora per fortuna va tutto bene ma sarebbe bene riflettere su certe scelte piuttosto che lasciarsi trasportare… 🙂 grazie

  4. Grazie per i consigli. Un’animale non è qualcosa che puoi prendere solo perche è coccoloso e tu lo vuoi. È una creatura viva che come noi sente e soffre, ha bisogno di cure e di attenzioni serie. Uno adottato forse non ha tutti i comportamenti giusti con i quali vorresti già averlo, ma non importa! Sono comunque esseri che ti danno amore e non ti costa niente prenderti un po’ piu cura i primi tempi. Se fosse così allora noi dovremmo rinunciare all’altro appena ci ammaliamo. Spero che chiunque prenda un’animale lo faccia con serietà e sopratutto con amore vero!

Aggiungi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome
Email
Sito Web